STRUMENTISTICA

Ogni Centro ufologico che si rispetti dovrebbe far uso di strumentazioni e materiali specifici, atti a coadiuvare le indagini dei ricercatori sul campo.
L’USAC elenca qui una serie in dotazione di strumenti tecnici, ottico-elettronici, indispensabili per la ricerca:

  1. Rivelatore Geiger professionale per la misura della radioattività circostante.
  2. Flussimetro di Gauss per il rilevamento di eventuali campi magnetici anomali.
  3. Rilevatore di raggi infrarossi, usato di notte e lontano da fonti energetiche luminose.
  4. Rilevatore di raggi ultravioletti.
  5. Cannone a raggi U.V. per la ricerca a distanza di sostanze radioattive e per l’intercettamento nell’atmosfera di corpi energetici.
  6. Specchio parabolico rotante per la ricerca di onde elettromagnetiche fino alle microonde HF.
  7. Telecamere.
  8. Fotocamere, dotate di pellicole all’infrarosso.
  9. Termometro digitale con sonda al mercurio.
  10. Fotocamera Polaroid.
  11. Bussola professionale.
  12. Binocoli luminosi (10x50).
  13. Planisfero.
  14. Penetrometro per la determinazione della pressione e quindi del peso di un corpo al suolo. Detto strumento deve essere corredato da vari puntali a seconda dei diversi tipi di terreno.
  15. Cerca metalli.
  16. Radio riceventi-trasmittenti per il collegamento durante escursioni.
  17. Micro radar per il rilevamento entro poche decine di metri di corpi solidi incursori.
  18. Attrezzatura per eventuali calchi di tracce sul terreno.
  19. Camera Kirlian per l’analisi comparativa delle aure di corpi vegetali soggetti a irradiazioni di natura anomala.
  20. Laboratorio fotografico in proprio per poter stampare negativi recanti punti o tracce luminose sospette, allo scopo di sottoporli in un secondo momento all’analisi computerizzata.
  21. Rivelatore di campi elettromagnetici.





Centro Accademico Studi Ufologici
Via Baccanazza, 13
45030 - Santa Maria Maddalena (Rovigo)